fbpx

Elisabetta Sfarda, tra arte e moda

Elisabetta Sfarda, tra arte e moda

Un esempio emblematico di moda etica è rappresentato da Elisabetta Sfarda, artista che ha dimostrato come si possa cambiare vita lasciando il proprio impiego per vivere delle proprie passioni.

Nata a Venezia nel 1985, il suo percorso ha inizio con la sperimentazione di diverse tecniche dall’acquerello all’acrilico. Ed il suo tratto distintivo è segnato proprio da quest’ultimo.

Elisabetta ha da subito indirizzato la sua arte all’interno della materia che diventa veicolo di emozioni e sentimenti. Ma il suo punto di partenza, nonché elemento centrale del suo percorso è la «camicia». Camicie non più utilizzabili come tali che diventano specchio di storie personali, collettive e percorsi di vita.

Le sue opere sono state esposte  in diverse mostre sia personali che collettive, le principali delle quali a Venezia, Palermo, Roma e persino a Los Angeles presso la Galleria Gloria Delson Contemporary Art.

La sua particolare tecnica prende il nome di “Action painting” ed Elisabetta, proprio perché è alla continua ricerca di creatività, ha voluto applicarla anche nella sua nuova linea di T-shirt in limited edition: tutte dipinte a mano come vere opere d’arte!

Cara Elisabetta, ti ringrazio per il tempo che ci stai dedicando. Vorrei cominciare col chiederti, come nasce la tua passione per l’arte e come hai deciso di fonderla con l’upcycling in ambito moda?

È una passione che ho fin da bambina, ma credo che faccia parte del mio DNA. Una passione ereditata dal nonno e dalla mamma, che anch’essi dipingevano paesaggi veneziani per hobby. Ho deciso di fonderla con l’upcycling in ambito moda per donare nuova vita a delle “camicie usate”, logore e ormai non più utilizzabili come capo d’abbigliamento, ma che possono trovare un nuovo significato e valore.

L’upcycling è vedere uno scarto, un rifiuto, come un’opportunità per creare qualcosa di nuovo e di bello. È  così che ho iniziato a creare queste particolari opere.

La scelta di utilizzare la camicia è iniziata dall’idea di voler rappresentare una persona all’interno di un mio quadro, una figura che nel mio ricordo indossava spesso la camicia. E fu così che diedi vita al mio primo quadro. L’emozione, l’amore e la gioia che mi ha generato, mi ha portato a perseguire l’utilizzo di questo indumento. La camicia contiene un’anima che vuole trasmettere un messaggio e così giocosamente ho voluto “vestire l’anima d’arte”.

Proprio in questo periodo stai rivoluzionando la tua vita per seguire a tempo pieno questo progetto. Cosa ti ha dato la spinta a prendere questa decisione?

Realizzare i miei quadri, e da pochi mesi, anche abbigliamento dipinto a mano, mi rende una persona diversa: felice, orgogliosa e determinata. Mi dà una gioia immensa vedere i miei quadri all’interno delle case e vedere indossate le mie creazioni. Ho capito che questa è la mia missione di vita e sto cercando di fare il possibile per far si che ciò si possa concretizzare. Il 2020, come per tutti i settori, non è stato un anno favorevole. Questa pandemia ha rallentato molti progetti, ma resto comunque fiduciosa di poter partire a tutti gli effetti con l’anno nuovo. Chi è un artista, probabilmente lo sa, non è sempre una strada facile. Per fortuna ci sono sempre più persone che riescono a cogliere il vero valore di un qualcosa realizzato a mano, con tante ore di lavoro dietro, di pensieri, e alle volte fatto anche di errori, per poterlo realizzare al meglio. Lo sguardo delle persone, quando consegno a loro una mia creazione (soprattutto se personalizzata), è la conferma che devo proseguire e portare avanti a tempo pieno questo mio progetto.

Per concludere questa intervista, quali saranno i prossimi passi?

Il prossimo step è aprire un e-commerce, ovvero un negozio online per poter raggiungere sempre più persone. Al momento sto realizzando la mia linea di t-shirt “Boom”, in edizione limitata.

100% cotone organico biologico, dipinte a mano, come vere opere d’arte! Ogni T- shirt è un pezzo unico con un’originale etichetta all’interno dove è anche indicato il qrcode che consente di scansionare il codice con la fotocamera del cellulare per essere indirizzati in automatico al mio sito internet www.sfardart.it.

La traduzione di “Boom” è ampia: significa espansione, esplosione, crescita, nascita…  Ed è così che voglio far fiorire un’esplosione di colori con le t-shirt Sfard-Art.

Un’ ulteriore particolarità sono i cartellini, realizzati in carta seminabile con logo ad inchiostro a base di acqua. Questi cartellini li ho pensati per ridurre gli sprechi di carta e per dare nuova vita, infatti è possibile piantarli e in breve tempo cresceranno delle meravigliose piante che ho scelto personalmente. Si tratta di un mix di fiori o pomodoro e basilico.

“Seminare per raccogliere” … È il mio augurio … proprio di seminare per poi raccogliere i frutti, anche nella vita!

 

Wanna Selected consiglia….
Sfart-art

 

Indirizzo
Treviso

Contatti
elisabetta.sfarda@gmail.com
+39 346/3378796

Sito web
sfardart.jimdofree.com